@ ph. Matteo Marioli

Filetto di maiale con prugne e castagne al profumo d’arancia

Chef Alberto Bittu @ ph. Matteo Marioli

Cerchi una ricetta facile e veloce per le feste? Ecco la nostra proposta preparata dallo chef Alberto Bittu, che ci ha cucinato qualcosa di speciale per chi come noi vuole ancora stupire a tavola: un filetto di maiale con prugne e castagne al profumo d’arancia.
Alberto Bittu, titolare di L’Arte in Cucina Catering e fondatore e Gran Maestro della Confraternita del manzo all’olio di Rovato (guarda il video del piatto tipico), è lo chef patron del Come una volta” di Rovato, una location nel cuore della Franciacorta con

Il “Come una volta” @ ph. Matteo Marioli

un format nuovo. Un luogo intimo e famigliare dove poter ospitare in esclusiva gli amici e non solo per una cena/pranzo e permettere a tutti di vivere un’esperienza interattiva in cucina o semplicemente dove organizzare qualcosa di speciale su misura dove gustare piatti tipici in un ambiente unico. Alberto Bittu qui crea menu  personalizzati: tradizionale, di carne, di pesce, vegetariano e vegano. Ogni piatto viene scelto in base ai gusti del cliente, con un tocco di creatività e innovazione.

FILETTO DI MAIALE CON PRUGNE E CASTAGNE AL PROFUMO D’ARANCIA
Il filetto di maiale è un secondo piatto perfetto per le vostre cene speciali.
Pochi ingredienti e semplici passaggi per una pietanza saporita che vi saprà conquistare.

Un secondo piatto perfetto @ ph. Matteo Marioli
Gli ingredienti @ ph. Matteo Marioli

INGREDIENTI ( per 4 persone)

600g di filetto di maiale
100 g burro
2ml di vino bianco
200 g di castagne sbucciate
200 g di prugne secche
1 porro
1 arancia non trattata
rosa canina a piacere
sale e pepe qb

PROCEDIMENTO
Fate rosolare in una casseruola antiaderente il filetto di maiale intero nel burro il porro e qualche foglia di salvia a fiamma vivace un minuto per lato. Una volta rosolata la carne unite le castagne lessate e le prugne secche. Regolate la fiamma e fate insaporire, quindi, aggiusate con sale e pepe e sfumate con il vino bianco. Fate evaporare la parte alcolica poi abbassate la fiamma, coprite la padella con un coperchio e cuocete la carne a fuoco molto lento per 20-25 minuti,  avendo l’accortezza di girare il filetto ogni tanto. Se il fondo si asciuga aggiungete mezzo mestolo di brodo o acqua calda. Trascorso questo tempo verificate la cottura del vostro filetto incidendolo, la carne dovrà risultare rosata e non più al sangue. Aggiungete ancora una noce di burro per dare la doratura finale alla carne. Togliete il filetto dal fuoco e tagliatelo a fettine che disporrete su un piatto di portata con il suo contorno di castagne e prugne. Legate il fondo di cottura aggiungendo la rosa canina, il succo d’arancia e un pezzetto di burro, quindi versatelo sulle fettine e servite subito.

Il piatto è servito! @ ph. Matteo Marioli

 


Come una Volta di Rovato (Bs)

Via Silvio Bonomellli, 160
Per info e prenotazioni: 333 569 8053

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email